POZZUOLI – Si spara ancora a Pozzuoli. Questa volta sotto i colpi delle armi è finito l’autolavaggio “Car Wash” di via Montenuovo Licola Patria, a Licola. Almeno cinque i colpi di arma da fuoco esplosi da uomini a bordo di una moto di grossa cilindrata contro l’ingresso dell’attività, di questi tre sono visibili sulla tabella posta sul cancello. Il raid è avvenuto poco prima delle 20 quando gli operai e il titolare, un incensurato di Pozzuoli, si trovavano ancora all’interno dell’autolavaggio. Chi ha sparato lo ha fatto in un orario in cui la strada è particolarmente trafficata. Un episodio che potrebbe essere letto come un segnale intimidatorio, forse legato al business delle estorsioni.

ESCALATION – Gli spari contro il Car Wash arrivano 5 giorni dopo il ferimento, sempre a colpi di arma da fuoco, del 36enne Giuseppe Aran, avvenuto domenica scorsa nel quartiere di Monterusciello. Anche in quell’occasione il movente sarebbe legato allo scontro in corso tra nuovi gruppi criminali per la gestione delle piazze di spaccio dei “600 alloggi” e dei lotti popolari.

LE INDAGINI – Sull’episodio di venerdì sera indagano i carabinieri del nucleo operativo di Pozzuoli, diretti dal Tenente Luca La Verghetta, che hanno effettuato i rilievi sul posto insieme agli uomini della Scientifica. Utili alle indagini potrebbero essere le telecamere installate all’esterno del vicino Parco Azzurro.