SARNO –  La Virtus Pozzuoli porta a casa la Coppa Campania espugnando Sarno. Cuore, sudore e talento per i flegrei che in una accesissima finale contro i padroni di Sarno (sponda Nuova Pallacanestro) vincono una gara per cuori forti. Due volte nella polvere e due volte sull’altare verrebbe da dire rileggendo la gara. I ragazzi di coach Serpico arrivavano a Sarno per vincere la coppa, persa in casa in un anno fa, e per riscattare il brutto ko proprio contro i salernitani appena 10 giorni fa.

LA GARA – Pronti via Sarno scappa subito avanti, Pozzuoli ha terribili difficoltà a fare canestro e il primo quarto termina già 21 – 9 per i padroni di casa. La Virtus prova a reagire ma i padroni di casa respingono ogni rientro dei flegrei chiudendo 41 – 30 al riposo lungo dopo essere stati avanti di 15. Al rientro in campo Pozzuoli serra le fila in difesa come ha fatto nel primo tentativo di rientro, fallito. Questa volta però i puteolani non calano mai l’intensità arrivando al primo vantaggio (55 – 44) con una bomba di Orefice. L’ultimo quarto è cardiopalma puro con le squadre che si superano a vicenda. La svolta nel concitato finale, Moccia fa +2 per i padroni di casa ai liberi, sul ribaltamento di fronte va Harney dalla lunetta che fa 1 su 2 ma sul pallone si getta Orsini che fa +1 per i suoi. Sarno sbaglia sull’azione successiva e Harney si trasforma in uomo assist servendo un “cioccolatino” a  Loncarevic che non sbaglia da sotto e allunga a +3. Sul ribaltamento di campo Marmugi sbaglia la tripla del pareggio e Pozzuoli 74 – 69.

LA MALEDIZIONE DELLE FINALI – Con la vittoria di ieri Pozzuoli si scrolla da dosso la “maledizione delle finali”. Fino al trionfo di ieri infatti la Virtus aveva perso le ultime 3 finali tra coppa e play off. Si era iniziato 3 anni fa con la finale promozione persa con Mola, per continuare lo scorso perdendo la finale di coppa con Sarno (sponda Galletto) e la finale play off persa contro Agropoli.

FOTO