I due arrestati sono stati trovati in possesso di 23 assegni

NAPOLI – Gli agenti della Sesta sezione Criminalità Diffusa della squadra mobile partenopea hanno arrestato per i reati di detenzione illegale di pistola e ricettazione Carmine Picale, originario di Pisticci (MT) 25 anni e Raffaele Formisano 38 enne napoletano. Poco dopo le 13 di oggi martedì 22 gennaio, i poliziotti, hanno notato i due a bordo di un honda sh mentre percorrevano Corso Umberto I. Gli agenti hanno intimato l’alt al conducente che, sollecitato dal passeggero ha accelerato oltrepassando l’incrocio con il semaforo rosso ed ha tentato, invertendo il senso di marcia, di far perdere le loro tracce, ma a nulla è valso il loro tentativo in quanto sono stati raggiunti e bloccati in piazza Nicola Amore angolo Via Duomo.

ASSEGNI, SOLDI E UNA PISTOLA – Picale, passeggero del motociclo, è stato trovato in possesso di un revolver colt 38 special completo di munizionamento, risultato rubato nel 2006 in provincia di Avellino, nel borsello portato a tracolla 6 mila euro in contanti e 23 assegni per un valore di 50 mila e 880 euro più un carnet di assegni in bianco. Dai controlli effettuati dai poliziotti tre assegni sono risultati essere stati smarriti mentre sui rimanenti vi sono accertamenti in corso. Gli assegni, la pistola, i soldi ed il motociclo sono stati sottoposti a sequestro. I due uomini sono stati condotti al carcere di Poggioreale.