La droga era conservata sottovuoto in sacchetti di plastica

CASTELLAMMARE – Credeva di poter viaggiare con la sua famigliola, composta da moglie e due figlioletti ancora neonati, a bordo della sua Bmw X3, senza destare sospetti e in tutta tranquillità trasportando un considerevole carico di droga. Massimo Amodio, pregiudicato di 35anni di Gragnano (NA), non sapeva, però, che gli agenti del Commissariato di Polizia di “Castellammare di Stabia” erano sulle sue tracce, pronti ad intervenire per arrestarlo.

GIA’ SCOPERTO IN PRECEDENZA –  L’’uomo, infatti, nell’’ottobre scorso, fu fermato dagli stessi poliziotti e trovato in possesso di una modica quantità di marijuana, due bilancini di precisione, nonché un foglietto sul quale era stato annotato “5Kg = 7.500”, il tutto abilmente nascosto in un incavo, ricavato nel portellino del rifornimento carburante, dell’’autovettura sulla quale viaggiava. I poliziotti hanno fermato l’’uomo nell’’attimo in cui si è fermato per fare rifornimento, nell’’area di servizio di Nocera Inferiore, accertando che, nel vano portabagagli, nascondeva un contenitore in plastica, contenente 12 sacchetti in plastica sottovuoto, con all’’interno circa 4 kg di marijuana. Amodio è stato arrestato e condotto alla Casa Circondariale