POZZUOLI – Lampade a led, ventilatori, filtri, umidificatori e tutto l’indispensabile per creare una serra indoor per la coltivazione di marijuana. E’ quanto hanno scoperto i finanzieri del Gruppo Pozzuoli -agli ordini del Maggiore Michelangelo Tolino- a Marano di Napoli, che hanno arrestato un 24enne di Marano e denunciato a piede libero un coetaneo di Giugliano.

L’OPERAZIONE – Il blitz rientra nell’ambito di un’operazione per il contrasto del traffico di sostanze stupefacenti, predisposta a seguito del monitoraggio delle piazze di spaccio dell’area flegrea, che ha condotto le fiamme gialle a perquisire un bilocale in vico I Casa Giarrusso. Nell’edificio di proprietà del 24enne di Marano è stata rinvenuta una piantagione indoor di marijuana, composta da 23 piante coltivate mediante specifica attrezzatura composta da lampade e ventilatori.

IL SEQUESTRO – Successivamente, durante l’attività di ricognizione dell’immobile, sono stati rinvenuti ben occultati anche 130 grammi di hashish. Oltre alla droga sono state sequestrate 2 lampade a led, 2 ventilatori, 2 trasformatori, 3 timer, 2 filtri, 2 umidificatori e il locale di circa 30 metri quadrati.